«

Scuola italiana Nordic Walking – Un esempio da seguire

logo

A cura di Pino Dellasega

Dopo sette anni di lavoro impegnativo in cui e le invidie non hanno scalfito la strada che Pino Dellasega e Fabio Morretti hanno tracciato per il nuovo modo di vedere e interpretare la camminata nordica in Italia, ora possiamo dire che la scuola Italiana è la più grande realtà mondiale di Nordic Walking. Oggi nel nostro Paese, esistono innumerevoli associazioni, ma nessuna ha i numeri importanti della Scuola Italiana: 2 International Coach, 25 Master Trainer, 180 Maestri e 2800 Istruttori. Numeri che sono avvalorati dalla grande attività che la Scuola ha messo in piedi, a iniziare dai corsi di specializzazione per istruttori su comunicazione, didattica, respirazione, nutrizione, diabete, riabilitazione oncologica, biomeccanica, anziani e bambini, primo soccorso e allenamento. Fino alle importanti qualifiche che l’istituzione stessa rilascia ai propri istruttori: animatori di orienteering, in accordo con la Federazione ltaliana Sport Orientamento; istruttore di winter Nordic Walking; educatore scolastico di Nordic Walking; e infine istruttore di Nordic Walking specializzato In gymstick.                                                   Dunque non si parla solo di Nordic Walking, ma la camminata con i bastoncini diventa un grande trampolino di lancio e oopportunità per gli istruttori, che possono così praticare e proporre nuove iniziative per i propri camminatori.                                                                                                                                                                                       Ogni anno la Scuola indice due grandi appuntamenti – L’international Nordic Walking Festival e il Camp Istruttori  con lo scopo di far dialogare fra loro gli istruttori, creando nove sinergie e amicizie. Due momenti che danno un’ulteriore accelerata alla crescita dei movimento. Ormai la Scuola italiana è un grande biglietto da visita per tutti: la nostra divisae la nostra professionalità vengono viste con rispetto dal mondo dell’istruzione. Il mondo della sanità cerca sempre più sovente la nostra collaborazione; anche perché ha capito che, con il semplice camminare con i bastoncini, si può parlare di prevenzione e nello stesso tempo fornire, soprattutto ai ragazzi, le basi utili per qualsiasi disciplina sportiva.                                                                                                                                 Non dimentichiamo che siamo nati per camminare e quindi insegniamo alle persone il cammino nella sua forma più elegante. Siamo una squadra, una grande famiglia che lavora con serietà perché innamorata di quello che fa. Un primo e Importantissimo obiettivo è stato ottenuto con il riconoscimento da parte della Federazione Italiana Atletica Leggera quale unica associazione di riferimento per il nordic walking, ma questo è solo il primo passo verso lidi he potranno dare frutti ancora sconosciuti al mondo dei camminatori.                                                            La Scuola italiana ha fondato “L’International Nordic Walking School”. alla quale sono attualmente affiliati israele, Romania, Gran Canarie, Caraibi e sono in arrivo Stati Uniti, Croazia e Slovenia; e tutti propongono non solo la tecnica adottata dalla Scuola. ma anche la sua filosofia, in una miscela vincente di emozioni. Se ci voltiamo indietro. dobbiamo dire che finora è stato fatto tanto e bene. Ma siamo anche convinti che il futuro ci riserverà grandi novità. È ancora presto per renderle note, ma i prossimi accadimenti porteranno a un cambiamento totale nel modo di vedere il nordic walking nel panorama nazionale e internazionale. Nuove forze e nuovi personaggi sono arrivati a darci man forte per la divulgazione della disciplina e dello stile di vita ad esso connesso; messi insieme alla nostra infinita passione non potranno che far nascere storie meravigliose per il nordic walking.                                                                                                                                                                             Possiamo dunque chiudere queta breve riflessione con la consapevolezza che la Scuola Italiana di Nordic Walking rappresenta una nuova grande favola, in cui i personaggi che inventano, imparano, si divertono e insegnano, non sono Hansel e Gretel e nemmeno cappuccetto rosso, ma bravissimi istruttori di nordic walking ai quali va rinnovato il ringraziamento per aver dato una mano a creare qualcosa che il mondo ci invidia, un sogno e una favola che sono tinti di rosso: la passione che tutti noi abbiamo per il cammino con i bastoncini.